04/05/08

Real TV, real porno.




La nuova conduttrice di REAL TV, quella che ogni giorno tiene compagnia ai bambini dalle 20,30 alle 21,00, è Cristina Chiabotto.
Che cosa mi ha stupita tanto?... Beh," l'abbigliamento".
Mentre si dimena e sculetta in improbabili coreografie tra piscine, gazebo, yacht, possiamo ammirarla coperta solo di pois catarifrangenti.
Ora: io non sono una bigotta, sono una ferma sostenitrice dell’erotismo ed eventualmente anche del porno.
Ma giuro: questa non la capisco.
Che diavolo di senso ha mettere una gnocca con copricapezzoli e copripassera a presentare dei filmati amatoriali con catastrofi e incidenti?
E poi non dovrebbe esserci il divieto per i minori vista l’ora?
A me hanno aperto il didietro perché lo spot di Freddy Krueger che si leccava le dita era andato in onda nel pomeriggio, e questa da ormai più di una settimana ci fa vedere le chiappe, il taglio della passera e le tette rifatte in primissima serata, e nessuno dice niente?

Cristina, se prima avevo il dubbio che tu fossi appena appena scema, adesso ne ho la conferma.

Vuoi fare la Chiabotto hot? Ok.
Allora abbi almeno il buon gusto di uscire con una serie di filmati davvero hot, quelli dove non c’è niente da ridere.
Facci vedere un bel primo e secondo canale, una bella double, una dignitosa gang bang.
Oppure facendo la tua celebre plin plin addosso a qualcuno.
Allora sì, che non avrei nulla da dire.

Mi accontenterei anche di un titolo tipo “sditalando miss Italia”
Però per favore, per fare queste cazzate a metà, queste porcate (perché mettersi chiappe all’aria per Real tv è davvero una porcata) fingendo di fare un mestiere decente, quello sì che lo trovo davvero vergognoso.


Cristina, vatti a rivestire, vah!

24 commenti:

Lillo ha detto...

Cara Valentina
credo che tu abbia ragione. Direi che ormai, come era già un pò emerso in un altro tuo post, il buon senso sia andato a farsi benedire. Il sesso è sempre più svenduto per dare appeal a qualcosa che - evidentemente - non ne ha. Tra cui la Chiabotto...
Mi ricorda la Henger a Striscia d'estate "non farò più film porno" e poi costumi invisibili in prime time spacciandosi per l'"idolo" dei bambini (dei padri sicuramente...).

ps: ma che fine ha fatto il codice di tutela dei minori previsto dal garante delle comunicazioni??

Anonimo ha detto...

putroppo cara valentina viviamo nel troiame piu assoluto.. e tu che lavori bene ti fanno le menate assurdo.. ma visto che viviamo nel mondo dei balocchi!!...

giulia f. ha detto...

pare che per condurre "Real tv" comunque non ci sia bisogno d'altro. ricordate la gnoccona della passata edizione? devono averla studiata così, la cosa: disastri amatoriali e poppe al vento. bella formula, complimenti...
il codice di tutela lo rispolverano solo le (rarissime) volte in cui in tv passa un film decente, d'autore, per un pubblico adulto (nel senso non per idioti o famigliole rincretinite).
un saluto a tutti
giulia f.

Valentina Maran ha detto...

Per Lillo: il codice di tutela dei minori è un'entità oscura. Ho forti dubbi sul suo funzionamento (e la porno chiabotto in prime time ne è un'evidente conferma)

PEr Giulia F: già. Ricordo l'altra conduttrice...
che nel male e nel ridicolo della trasmissione, era almeno più vestita! (ma scandalosa comunque!)

Elo' ha detto...

certo una si barcamena come può in questa società e poi si vede tutt'au tratto svilire da queste troiette da due soldi...
mah!
non si può vedere arancia meccanica o pulp fiction e ci rifilano ste boiate.
il disegno è chiaro, il sesso fa bene se ridicolizza la donna e ottura le menti di maschi annebbiati.
ma se sta in film di spessore che portano a riflessioni importanti allora è violenza e i bambini vanno tutelati.
che poi sti bambini non dovrebbero avere di megio da fare che stare davanti alla tv?

occhisullagraticola ha detto...

adoro valentina quando s'incazza e turpiloquia

My funny Valentine ha detto...

La notizia mi era inspiegabilmente sfuggita, e lo spot (grazie a dio) pure. Sono andata a vedermelo su youtube e... concordo appieno con quello che dici. Soprattutto perché trovo tutta quella nudità completamente gratuita e sgradevolmente ammiccante.
V

Veru ha detto...

E l'associazione strafiga nuda e macchina da milionari l'hai notata?

E pensare che in italia hanno censurato non so quale campagna stampa di chissà quale profumo perchè giudicata troppo osè...

è che la patatina tira sempre e le sceme se la fanno tirare senza battere ciglio...

Anonimo ha detto...

ciaoooo
valentina nel sito sorelleditalia non si riesce a commentare, nell'immagine captcha o come si chiama si vede la scritta '***invalid***' e non fa' commentare, pure mettendo tutti i dati nel modo giusto dà il messaggio 'Errore: inserire un indirizzo e-mail valido.'

Anonimo ha detto...

Si scrive gang banG e no band, non sei tanto esperta eh ?? fatti una cultura ;) scarica qualcosa

Anonimo ha detto...

scusa ma si scrive sditalinando e non sditalando, bah...

Valentina Maran ha detto...

Per i vari anonimi:
Corretto Band con bang - scusate (e pensare che avevo anche guardato su wikipedia per essere sicura eppure l'ho scritto sbagliato comunque)

Sditalando o sditalinando... bah, andate per il sottile con le "parole sporche" eh?!

Per quel che riguarda il medesimo post su sorelle d'italia, ho girato una mail a chi se ne intende più di me di tecnologia. Vediamo se risolve il problema.

: )

Valentina Maran ha detto...

Ah, PS: ma i vari anonimi non possono chiudere il commento con una firma?
Magari anche con un nome finto...
No, giusto per sapere come chiamarvi!

Lillo ha detto...

Cara Valentina ma non lo sai che l'era di internet è quella dell'anonimato e della neutralizzazione dell'identità? :-D

Giulio ha detto...

Le pubblicità sono piene di contorni o contesti più o meno sessuali dalla figona in topless dello shampo Bilboa in poi..
Sono d'accordo con il fatto che questo "bombardamento" possa turbare la spensierata giovinezza dei nostri fanciulli ma il fatto è che i nostri ragazzi non vanno più a giocare a pallone nei prati, ma spaccano il culo a qualche mostro del cazzo giocando con la playstation o con WII etc.
W le tette e il culo della Chiabotto.

Lillo ha detto...

Purchè spacchino il culo ai mostri della PS3/Wii e non quello di un poveraccio che magari non ha una sigaretta da offrirgli...

manga forever ha detto...

comunque la chiabotto con quel cespuglio finto in testa è ridicola, sembra megalomen

tullio de mauro ha detto...

Hai fatto bene a lasciare "sditalando". Sti sapientoni che si divertono a correggerti non capiscono che le parole sporche funzionano meglio se uno le sporca ancor di più, storpiandole magari

Luca "Glimpse" ha detto...

Cristina Chiabotto che fa la sua celebre plin plin addosso a qualcuno non sarebbe male vederla
specie da molto molto vicino

Martina ha detto...

Credevo che fosse piu' svestita. Ma in fondo in Italia di questi tempi mettono due tette dappertutto tanto per non sbagliare, no?

alonso ha detto...

Trovo che real tv sia un programma pornografico nel senso più deteriore del termine. Dico deteriore perché invece la pornografia "normale", quella che ha per oggetto adulti consenzienti intenti a far sesso, mi trova tra i suoi convinti estimatori. Real tv è pornografico e incivile, al contrario, perché fino a qualche anno fa mostrava anche fatti gravissimi, e ne faceva spettacolo. Ricordo chiaramente il filmato di un uomo investito in pieno su una autostrada americana. Investito e ucciso, sia chiaro. Cioè non era il solito filmato curioso di un mega incidente da cui si esce indenni. Era una morte in diretta.
Non so se sia più così, perché da allora mi rifiuto di guardarlo.
La donna nuda come presentatrice è, certo, una aggiunta di bieco cattivo gusto. Eros e Thanatos? Ma per favore...

maurizio ha detto...

Siete semplicemente gelose perchè guadagna più di voi.

giuliana ha detto...

Perché ti hanno fatto delle storie per lo spot di Freddy Kruegher?

Valentina Maran ha detto...

Per Giuliana:
mi hanno fatto delle storie sullo spot di freddy perché è andato in onda nell'orario sbagliato. Lo spot è stato concepito per un pubblico di ragazzi dai 16 ai 24 anni.
Ci siamo raccomandati di mandarlo in onda solo dopo le 21.00. Anche perché poteva in qualche modo "sembrare" un promo di un nuovo film di Freddy. Invece il cliente ha insistito per mandarlo in onda alle 4 del pomeriggio per allargare il target. A quell'ora ci sono i bimbi davanti alla tv. Contestazioni da parte dell'agenzia. Il cliente che dice "pago, fate quello che dico io"- lo spot va in onda in fascia protetta e giustamente le mamme s'incazzano perché i bimbi si spaventano. Spot bloccato, deliri per poter riempire gli spazi acquistati e il cliente che ti da' la colpa. Alla risposta "noi ve l'abbiamo sconsigliato" ti senti rispondere "non avete insistito abbastanza".
Questo è quello che succede nelle agenzie.

Archivio blog