03/11/09

Etciù!

No, non mi vaccino.
Mi spiace.
Facciano tutte le campagne che vogliono. Seminino il panico.
IO non mi vaccino.
Non lo faccio perché ho saputo che agli infermieri in ospedale chiedono di firmare un consenso: nessuno risulta responsabile sugli eventuali effetti collaterali. Cosa che non succede mai per nessun altro vaccino in circolazione.
Non lo farò perché sembra che contenga bromuro e mercurio.
Non lo farò perché è stato testato poco. E non ci sono sicurezze.
Non mi vaccino.

Voglio i dati dei decessi delle altre influenze.
Voglio sapere chi ci sta guadagnando e quanto.
Voglio sapere perché l'allarme in Svizzera è rientrato, visto che ce l'abbiamo qui di fianco.
Voglio sapere da che parte stanno i media.

Non mi vaccino.

E se m'ammalo pace.
Non vorrete mica che resti qui in eterno, vero?

7 commenti:

Anonimo ha detto...

A dire il vero qui in Svizzera l'Ufficio federale della sanità pubblica raccomanda di vaccinarsi e ha acquistato (mi pare, vado a memoria) oltre 10 milioni di dosi. Che poi l'83% degli svizzeri non voglia vaccinarsi (dato Isopublic) è tutto un altro paio di maniche.
Ma da qui a dire che in Svizzera l'allarme è rientrato ce ne passa...

Valentina Maran ha detto...

Ok, l'allarme non sarà rientrato, ma verso l'inizio del tutto chi era a contatto con un malato doveva stare a casa lo stesso 10 gg, poi la regola dell'isolamento è decaduta (non so se ora sia rientrata in vigore).
Avete anche avuto il festival di Locarno...

Il vaccino che avete voi è diverso da quello italiano (che pare si "ispiri" al vostro... immagino per un problema di copyright!)
Non so se il vostro vaccino sia più affidabile del nostro:
so solo che è inusuale dover firmare una lettera di consenso. La storia puzza un po'...

pino s. ha detto...

dai, faccio io da cavia e poi ti dico. ho già appuntamento il 16

Anonimo ha detto...

Condivido i tuoi dubbi relativi a interessi farmaceutici, sensazionalismo dei media e poca chiarezza da parte delle autorità sanitarie. Bisognerebbe scansionare un po' la Rete per vedere se si trova qualche fonte attendibile circa questi dilemmi.
A luglio, in Svizzera, si parlava di settembre-ottobre come periodo di maggior contagio. Ora hanno posticipato sino a dicembre. Aspettiamo e vediamo che succede.
Matt

pino s. ha detto...

Sul mio blog hanno lasciato questa segnalazione riguardante l'influenza:

http://www.youtube.com/watch?v=JzQeek7OG5o

Joke ha detto...

Non mi vaccino nemmeno io.
In Francia, la ministra per la salute ha lavorato per al meno 10 anni per l'industria farmaceutica.
E ovvio che lavora per il lobby di quella industria.
Il celebre professore in medicina Bernard Debré che è un deputato delle stesso partito della ministra dice : "L'influenza A è solo una influenzetta"

http://tuttouno.blogspot.com/2009/08/francia-linfluenza-e-solo-una.html

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie

Archivio blog