08/03/08

Non esci?



"Domani sera esci con le tue amiche?"
Io lo guardo perplessa.
"A fare che?"
"E' l'8 marzo"
"Quindi?"
"Non so, non uscite a fare qualcosa? Tutto tra donne'"
"No. Non c'è un cazzo da festeggiare"
Mi guarda. Poi rimette la testa sulla pizza.
Andiamo avanti a mangiare, ma io ho un groppo in gola.

Oggi decido di scrivere qualcosa qui.
So a chi voglio dedicare il mio pensiero di oggi:
cerco su google e clicco "Hyna", mi appaiono immagini di pornodive.
Provo "Hina" ma la prima striscia di immagini mi propone ninfette giapponesi.
Non guardo neanche sotto.
Allora vado su google web. Scrivo sulla casella di ricerca "ragazza pakistana accoltellata dal padre".
Allora trovo il nome giusto.
Clicco sui link, trovo subito la foto che cerco.

Accidenti.
Anche internet ci si mette a dover farmi ricordare con puntiglio che quel nome è legato a una strage.
Anche google rompe le palle per l'otto marzo.
Almeno per oggi tette e culi non potevano bandirli?

8 marzo.
Oggi voglio la foto di Hina per questo post.


Penso a come sia ancora tutto troppo sbagliato.
Penso anche a quelle che stasera andranno in pizzeria, a guardarsi gli spogliarelli.
A quelle col fidanzato geloso.
A quelle beatamente superficiali.
Penso alla mia vicina di casa pakistana, che si affaccia ogni tanto al balcone, e non dice una sola parola d'italiano.

Non lo so, ma spero che sia felice.
Lo è?
va bene così?
E' già cambiamento?
O è una in più ad ingrossare la lista delle donne infelici che tra le mura domestiche o pubblicamente pagano lo scotto di essere l'altra metà del cielo?

Tra tutte quelle che conosco, conto quasi più su di lei.
Forse arriverà da lei e dalle altre che non sanno la nostra lingua il vero cambiamento.
Forse la vera presa di posizione arriverà da loro, che non sono nate qui, ma che forse, a un certo punto, saranno la molla per ottenere più spazio.
Più attenzione.

Non lo so.

Io intanto finisco di fare il bucato.
E mi ritaglio il tempo di fare la guerra da qui.

5 commenti:

My funny Valentine ha detto...

Bel pensiero controcorrente per la Festa della donna. Approvo, apprezzo e ti faccio i complimenti per la sensibilità che esibisci con quella foto e queste parole.
V

Valentina Maran ha detto...

Per My funny valentine:
Grazie! Spero davvero che le cose possano cambiare in meglio.
:-)

giulio ha detto...

Il coraggio delle donne e' di gran lunga superiore alla suberbia degli uomini..

giulio ha detto...

Il coraggio delle donne e' di gran lunga superiore alla suberbia degli uomini..

Anonimo ha detto...

Bel pensiero,è uno squallore tutto ciò che viene organizzato per la festa delle donne,quelle vipere pervertite che non escono tutto l'anno e l'8 Marzo vanno a festeggiare qualcosa di cui non sanno nemmeno il significato,vanno a sbavare dietro a degli spogliarellisti...mi fa schifo tutto ciò...l'8 Marzo non è una festa per andare a sbavare dietro questi uomini statuari...l'8 Marzo è una commemorazione a delle donne morte che lottavano per i propri diritti...non rendiamo questo giorno così stupido e meschino....

Archivio blog