25/09/10

E se fosse brava?



Noemi Letizia ha lanciato la sua prima collezione di abiti.
La notizia è rimbalzata in rete un po’ dappertutto.
Alle domande dell’intervistatrice ha risposto che non vuole lasciare il mondo dello spettacolo, ma fare tutto quello che l’appassiona.
Vede il suo futuro come imprenditrice e come donna in carriera.
A guardar bene c’è gente che a 19 anni alla stessa domanda guarda nel vuoto e dice “Boh”.
Ok. Ma i vestiti?
Nei vari servizi che ho visto non ho notato neanche un frame, uno stralcio, un lembo di un vestito disegnato da lei.
Solo un primo piano della sua faccia e, a fianco, la foto di un anno fa per notare le differenze.
E se nessuno le notasse, ovviamente nel trafiletto a fianco al video, c’è la spunta precisa per non perdersi neanche un rigonfiamento da pettegolezzo.

Nemmeno un abito.
Non le viene lasciato neanche il beneficio del dubbio.

Non voglio essere buonista. Non mi piace il modo in cui è arrivata lì. Non mi piace lei. Ma qualcosa mi dice che se fosse stato uomo tutto questo clamore non l’avrebbe avuto.

Perché non possiamo giudicarla per il talento?

Fateci vedere i suoi vestiti, e se fanno schifo, dimentichiamola.
Non parliamone più.
Ma se dobbiamo giudicarla facciamolo su un metro di misura che non sia estetico.

Abbiamo l’occasione per farlo. Perché non succede?

C’è una collezione? Bene. Guardiamola. Decidiamo se questa ragazza ha talento o no.
E se non ne ha, per favore non parliamone più e finiamo di darle spazio.
Smettiamola di alimentare questo subdolo alibi.

Fuori dalle prime pagine chi non ha talento.

4 commenti:

Terra2 ha detto...

"E se fosse brava" doveva fare come tutte quelle (e tutti quelli) che sanno di esserlo e non per questo cercano di farsi notare facendo le zozze :)
Io sarei per mandarla a quel paese sulla fiducia (e idem se fosse un uomo).

Valentina Maran ha detto...

Terra 2, ovviamente neanch'io la sopporto...
Ma che si prenda come scusa il fatto che ha fatto una collezione di moda per dire "si è rifatta la faccia" lo trovo stupido.
Dicano "noemi si è rifatta la faccia" e chiuso.

Sul fare le zozze , ci vedo molta più colpa da parte degli idioti che ci vanno assieme.
Che un vecchio passi il suo tempo a farsi chiamare PAPI da una minorenne, lo trovo grave.

Edric Ant ha detto...

Da uomo, rozzo a volte l'ammetto, mi viene da dire che lo stilista è un lavoro inutile e quindi non cambierebbe molto se lei fosse per caso brava in quel lavoro.
Per il resto sono d'accordo: gli apprezzamente sul suo aspetto fisico sono superficiali e inutili, è molto più grave il semplice fatto che sia fan di Berlusconi.

La penso all'opposto di Valentina Marian: se un vecchio porco va con una ragazzina, ha molti più problemi la ragazzina che il vecchio porco.
Certo, se la ragazzina in questione era minorenne all'epoca del primo rapporto cambia tutto.

Anonimo ha detto...

Se fosse brava farebbe vedere i suoi vestiti.
Se fosse brava cercherebbe un testimonial per la sua linea.
Se fosse brava non avrebbe bisogno di un lancio promozionale all'ombra di qualcuno che già gode di parecchia visibilità.
Ho il solito dubbio, per cui la capacità paga solo se comunque la schiena te la spezzi.
E' giusto lasciarle il beneficio del dubbio, ci mancherebbe, ma questa non ha ancora finito le superiori e ha una linea di vestiti..
Non ne abbiamo già una che farebbe di tutto per la sua carriera?
Mi sembra sia ministro per le pariopportunità..
Va bé ho già scritto troppo..
Valentina... Femminismo.. Buonismo..
Prova con del realismo.
Acidomichele

Archivio blog